anomaliaparma.org >> informazione in movimento
Clean pc spy monitoring software free I the gps vehicle tracker free said you. I spy fox for android sort film http://spyworldmedia.com/extreme-call-blocker-invisible-crack-x0/ day yes.

La Paz!

Giugno 2010: Grazie all’Associazione Yabasta! Parma e al sostegno della UISP Parma, nasce la squadra di calcio antirazzista LaPaz!

LaPaz! è un progetto ideato per combattere, attraverso lo sport, il razzismo e le forme di discriminazione diffuse nella nostra società e per promuovere l’incontro e la relazione tra culture e persone diverse.

“La Paz” è il nome della squadra di calcio a 11 antirazzista e multiculturale che milita nel campionato amatoriale 2012/2013 della UISP Parma.

L’Italia brucia i talenti ,le leggi su interpretazione e concessione di cittadinanza sono discriminanti e lo sport si adegua ,arroccato su se stesso ,impaurito dalle trasformazioni del Paese negli ultimi anni.

Il calcio ha perso il suo ruolo originario di mezzo di aggregazione e socialità, centrando sempre di più i suoi interessi sull’aspetto economico.

I contratti milionari,calcio scommesse, vendita dei diritti televisivi e d’immagine, quotazioni in borsa delle società calcistiche, privatizzazione degli stadi e degli impianti sportivi, sono solo alcune delle tappe che hanno contribuito alla trasformazione dello sport più popolare d’Italia.

Ad aggravare questo scenario gli atteggiamenti razzisti da parte degli stessi giocatori e delle tifoserie.

A Parma, lo sforzo delle associazioni sportive e delle istituzioni locali per sviluppare attraverso lo sport progetti di integrazione e solidarietà è notevole e il progetto “La Paz!” va ad inserirsi in un contesto che già tanto sta facendo per promuovere il rifiuto del razzismo e la pratica sportiva solidale.

Il progetto “La Paz!” è pensato per svilupparsi all’interno del calcio amatoriale, ambiente non esente da fenomeni di razzismo che spesso producono l’allontanamento dei giovani dallo sport. “La Paz!” vuole promuovere la partecipazione di tutti allo sport e al calcio, a prescindere da luogo e cultura di provenienza, con lo scopo di stimolare e far crescere una cultura sportiva all’insegna dell’integrazione e del rispetto reciproco.

Il razzismo è spesso il prodotto di un contesto culturale caratterizzato da chiusure ideologiche ed ignoranza, dall’incapacità di confrontarsi e conoscere “l’altro”. Attraverso il progetto vorremmo invece sviluppare relazioni tra persone differenti che oggi condividono e vivono lo stesso spazio sociale, geografico e istituzionale, e costruire ponti tra culture apparentemente inconciliabili.

Spesso sono gli stessi migranti ad erigere muri tra la propria comunità di appartenenza e quella degli autoctoni: attraverso la pratica sportiva crediamo che anche questa forma di chiusura e isolamento possa essere abbattuta.

Il progetto ha la finalità di abbattere le barriere (sociali, culturali, politiche, religiose) che dividono le persone, e l’intento di costruire una squadra calcistica che condivida i valori dell’antirazzismo e della pace tra i popoli. La squadra, essendo composta da persone differenti tra loro, provenienti da parti diverse del mondo, rappresenta un’occasione per sperimentare concretamente progetti di integrazione sul territorio parmigiano.


Se ti interessa partecipare alla realizzazione del progetto
Se ami giocare a calcio e vuoi far parte della squadra
Se vuoi diffondere l’antirazzismo attraverso lo sport
contattaci:

-Andrea 3403234126
-ciccio 3299342066
-gruppo facebook la paz! antirazzista

* Roberto Luiz La Paz, attaccante uruguaiano, è stato il primo giocatore di colore a partecipare al Campionato Italiano di calcio nel 1947.